Ida Ambrosio

Ida Ambrosio, Pittrice napoletana, si trasferisce a Udine nel 1999 dove incomincia a studiare e ad appassionarsi al disegno e alla pittura a olio. Nel corso della sua attività artistica si “innamora” del pastello che diviene la sua tecnica per eccellenza. Tutta la sua opera è caratterizzata dal predominio del femminino, rappresentato in forma composta, mai volgare, esaltato dal fascino del silenzio e del mistero. Le forme sinuose dei corpi evocano sentimenti caldi e poetici, ma sempre impalpabili, come i ricordi o i sogni. Non v’è mai caos o movimenti bruschi e discreti. Al contrario, l’armonia e l’equilibrio pervadono ogni creazione e rendono difficile una lettura di livello più profondo: i sentimenti più intimi della donna, le sue nostalgie, i suoi dolori, le sue emozioni, i suoi rancori e la sua lussuria restano celati nell’anima. A noi non rimane che ricostruire quei palpiti di vita proiettandovi nostre esperienze personali, potendo tuttavia appagarci ammirando la bellezza della forma rappresentata.
William Piccancino

Perfezione tecnica e profondo messaggio…occorre osservare le mani per comprendere il padroneggiare della tecnica che consente di rappresentare interpretando l anima della persona rappresentata, consente di potere esprimere i caratteri e il profilo psicologico.La pittrice certamente esprime quel pessimismo cosmico che rimanda alla solitudine esistenziale della donna
Maria Teresa Prestigiacomo-critico e giornalista